Lungo la Parenzana

Lungo la costa istriana fino al Golfo di Trieste

×PROPOSTE DI VIAGGIO
  • Lunghezza: km 43
  • Condizioni: quasi ovunque si corre su bella pista ciclabile separata, con qualche tratto su strada a traffico promiscuo nei pressi di Trieste
  • Intermodali: treno+bici

Da Portorož (Portorose) – località balneare più nota della Slovenia, specializzata nelle cure termali e situata nella penisola di Piran (Pirano) – la bella ciclabile passa per le saline di Strunjan (Strugnano), ora parco naturale. È da segnalare la presenza, nel paesino costiero, dell’importante santuario di Santa Maria della Visione, meta di un sentito pellegrinaggio. A Izola (Isola) la secolare dominazione veneziana ha lasciato evidentissimi segni, non solo nei leoni marciani ancora visibili ma nella sua struttura urbanistica, nel Palazzo comunale del XVI secolo e altri prestigiosi palazzi privati. Quindi si giunge a Koper (Capodistria), il cui centro storico sembra una piccola Venezia, con tanto di stradine lastricate, il Palazzo Pretorio in stile gotico-rinascimentale, la Loggia cittadina, il Battistero del Carmine e la cattedrale dell’Assunzione di Maria. Usciti dalla città, si percorre la valle del Rižana (Risano) tra campi coltivati e vigneti, salendo dolcemente verso Škofije dove si varca il confine con l’Italia. Da qui si giunge rapidamente a Trieste su strada a traffico promiscuo.

+DESCRIZIONE

Partiti da Portorož (Portorose), una galleria illuminata ci porta presso le saline di Strunjan (Strugnano) – incluse nel bel parco naturale costiero – e da qui la ciclabile ci conduce verso la cittadina di Izola (Isola) pedalando ai piedi dei rilievi collinari.  Visitato il bel centro storico cittadino, si giunge nei pressi della costa e ci si gode il panorama da posizione sopraelevata, con ampia e spettacolare vista sul blu cobalto del Golfo di Trieste.  È il momento quindi del trionfale ingresso a Koper (Capodistria), annunciata da lungi dal bel campanile svettante: è uno dei più caratteristici centri storici dell’Istria e l’unico porto commerciale della Slovenia, nonché uno dei più importanti dell’alto Adriatico. Visitata la cittadina con la dovuta attenzione – non solo la splendida piazza Tito ma anche i suoi palazzi minori, le vere da pozzo, i leoni marciani, le porte maestose, l’antico porto – si prosegue incontrando subito la Riserva Naturale Val Stagnon, un tratto di mare catturato dalla terraferma che ricorda come Koper (Capodistria) in passato fosse un’isola. È la più grande zona umida salmastra della Slovenia, nota per la ricchezza della sua flora e fauna. Da qui al confine il passo è breve: si risale la valle del Rižana (Risano) e siamo già, in leggera ascesa, nella cittadina di Škofije e al valico di Rabuiese. Quindi si punta verso Trieste su strada a traffico promiscuo, tagliando trasversalmente il promontorio su cui sorge Muggia.

+PUNTI D'INTERESSE
  1. Portorož Portorož
  2. Trieste Trieste
+MATERIALI
  1. Tappa1_6.kml
  2. Adriabike_Brochure_1_6_IT.pdf
+GALLERIA IMMAGINI
+INDIRIZZI UTILI

Ufficio turistico Portorož
Obala 16, 6320 Portorož
T. +386 05 6742220
ticpo@portoroz.si
www.portoroz.si

Ufficio turistico Piran
Tartinijev trg 2, 6330 Piran
T. +386 05 6734440
ticpi@portoroz.si
www.portoroz.si

Ufficio turistico Izola
Ljubljanska ulica 17, 6310 Izola
T. +386 05 6401050
tic.izola@izola.si
www.izola.eu

Ufficio turistico Koper
Titov trg 3, 6000 Koper
T. +386 05 6646403
tic@koper.si
www.koper.si

IAT Muggia
via Roma 20, Muggia
T. + 39 04 0273259

IAT Trieste
piazza Marconi 1
T. +39 04 0273259
info.trieste@turismi.fvg.it

Traghetti:
la linea Muggia-Trieste è attiva giornalmente (bici in numero limitato)

+CONDIVIDI